Animale domestico: cane Benessere Mamma e bambino Osservatorio Unisalute Ragazza si allaccia le scarpe da corsa Coppia Terza Età Welfare Aziendale Unisalute
Sport estivi: running e corsa in spiaggia

Allenarsi in Estate: quali sport per rimettersi in forma?

Diciamoci la verità, l’estate, nonostante il caldo, ci piace. Le giornate sono più lunghe, i vestiti più leggeri, la sera si può cenare o vedere uno spettacolo all’aperto e il cibo, come la frutta e la verdura, è più saporito e gustoso che mai! Inoltre, che si scelga il mare o la montagna per le vacanze in famiglia, la stagione calda mette a disposizione un’opportunità unica anche per i più pigri, poco abituati all’attività fisica: praticare sport estiviChe significa? Che possiamo finalmente abbandonare palestre e spazi chiusi e dedicarci alle tipiche attività all’aria aperta, approfittando del contatto con la natura per mantenerci in forma.

Gli sport estivi sono un’ottima occasione anche per i più sedentari, che devono riprendere un corretto stile di vita per mantenersi in salute. L’importante è non improvvisare e andare per gradi: occorre tutelarsi, con il giusto allenamento ed esami periodici, in modo da evitare infortuni, specialmente in vacanza.

Ma quali sono gli sport tipicamente estivi?

A contatto con la natura: running e jogging

Running estate

Partiamo con running e jogging, ottimi alleati della circolazione sanguigna. Fare il giro di un bel lago d’estate dà molta più soddisfazione rispetto al tapis roulant o alla camminata nel parco nelle fredde e grigie mattine invernali. Per iniziare sono due attività molto adatte, a costo zero, e poi magari, chissà, con un po’ di allenamento diventerete così bravi da voler partecipare ad una mezza maratona!

Sport estivi al mare

Chi ama la vita da mare, ma si annoia a passare le giornate sdraiato a fare il cruciverba, troverà diverse possibilità per mantenersi in forma e divertirsi sotto il sole: dagli sport acquatici, come il windsurf o la canoa, fino ai più classici racchettoni.

Nuoto

Al mare, innanzitutto, si può praticare il nuoto, considerato lo sport completo per eccellenza, in quanto mette in movimento tutto il corpo, favorendo la tonicità muscolare. L’importante è procedere sempre per gradi e aumentare lo sforzo poco a poco, ricordandosi anche di non allontanarsi troppo dalla riva (circa 100 metri) e, possibilmente, di andare in compagnia.

Gli sport da spiaggia

Beach Volley

Per chi, invece, non può rinunciare al pallone nemmeno in spiaggia, vengono in soccorso due tra gli sport estivi più gettonati, ovvero beach soccer e beach volley.  Le spiagge italiane, lungo tutta la riviera dell’Adriatico, sono quasi sempre attrezzate con reti e campetto che ospitano interminabili partite. Il lato positivo di praticare questi sport in spiaggia è che solitamente c’è spazio per tutti, dai più bravi ed allenati, fino ai bambini. Inoltre si ha la possibilità di svolgere un buon allenamento fisico, in particolare con la pallavolo, che migliora la coordinazione e l’equilibrio del corpo. Attenti però prima di ingaggiare una partitella col vicino d’ombrellone: non dimenticate che il beach volley è un sport olimpico e in giro ci sono veri e propri professionisti del torneo da spiaggia!

“Cugino” di soccer e volley, ma meno noto tra gli sport estivi, è il beach tennis. Si tratta di un’evoluzione del gioco da racchettoni ed ha iniziato a svilupparsi a partire dagli anni ‘80 in Riviera romagnola. La palla utilizzata è molto simile a quella del tennis, ma più compatta, mentre il campo di sabbia è lungo 16 metri e largo 8 metri per il doppio, e 16 metri e 4,5 metri per il singolo.

Acquagym

Acquagym

Un altro esempio, tra gli sport estivi che anche i più pigri possono praticare al mare, è l’acquagym. Sempre più diffusa sui lidi italiani, questa attività a ritmo di musica viene organizzata a orari prestabiliti e condotta da un istruttore. È gratuita e tutti possono partecipare. Attenzione, però, a evitare le ore più calde e a seguire il proprio ritmo e livello di allenamento, senza voler “strafare”.

Questa è una buona regola generale per tutti gli sport da spiaggia. Le maggiori insidie, infatti, sono rappresentate da distorsioni, infortuni al tendine e, col gran caldo, da capogiri e cali di pressione. Anche per praticare gli sport estivi, insomma, è bene osservare le poche e semplici regole di cui abbiamo parlato a proposito dell’dell’home fitness: l’attività libera e all’aria aperta, infatti, ha lati positivi e piacevoli, ma occorre allenarsi gradualmente.


I più creativi si annoiano al mare? Abbiamo pensato anche a loro! La spiaggia offre la possibilità di sperimentarsi con i castelli di sabbia e partecipare a gare con veri e propri artisti della scultura “da battigia”. Ci avete mai provato?

Attività in montagna

Ciclismo

Mountain Bike

Anche chi d’estate preferisce la montagna non resterà deluso. I paesaggi d’altura e l’aria fresca offrono un’ampia scelta di sport estivi. Il ciclismo, in bici da corsa o mountain bike, è uno dei più affascinanti. 

La bici in montagna, infatti, permette di svolgere attività fisica a impatto zero, nel rispetto della natura e a stretto contatto con le sue meraviglie. Senza dimenticare i vantaggi per la salute. Andare in bicicletta, in particolare in montagna, migliora la capacità respiratoria, influisce positivamente sulla pompa cardiaca, grazie al movimento degli arti, e permette di consumare una buona quantità di calorie. Niente male, eh?

Naturalmente il ciclismo non è uno sport per tutti. La fatica è tanta e bisogna fare molta attenzione a non esagerare. Il nostro consiglio per chi non ha mai provato prima è di partire con circa mezz’ora di pedalata su terreno pianeggiante, aumentando a poco a poco la difficoltà, sia allungando i tempi, sia sperimentando salite e discese.

Trekking

Trekking

Se preferite godervi la natura in montagna con meno sforzo, potete optare per il trekking o l’equitazione, attraverso i quali potrete scoprire tanti luoghi diversi, in tutta tranquillità e seguendo l’andatura che più preferite.

Qualunque sia la vostra scelta, l’importante è prendere qualche precauzione. Quando si pratica sport in montagna è bene rifornirsi del giusto apporto energetico per affrontare lo sforzo, ad esempio attraverso i carboidrati. Inoltre non bisogna trascurare l’idratazione, ricordandosi di reintegrare le perdite d’acqua e di sali minerali.

Sport estivi e nuove tendenze

Come abbiamo visto gli sport estivi sono tanti e per tutti i gusti. Se state approfittando dell’estate per approcciarvi allo sport per la prima volta, ma avete comunque voglia di sperimentare, non mancano nuove tendenze a dir poco stravaganti, come l’elephant polo o il rugby subacqueo, passando per il football in lingerie, fino al basket su monocicloMa siete sicuri di essere davvero pronti per questi sport estremi?

Se avete iniziato da poco, approfittando di un luogo ameno di villeggiatura per rimettervi in forma, meglio optare per qualcosa di più classico, senza dimenticare gli esami di routine, che in questo caso sono:

  • colesterolo HDL

  • colesterolo totale

  • glicemia

  • trigliceridi

    Visita medica

Prima di affrontare sport di resistenza il medico può decidere di prescrivere anche degli esami per verificare che il cuore sia in salute. Tra questi, ad esempio, l’ecocardiogramma permette di controllare lo stato delle valvole e del movimento delle pareti del cuore, individuando anche anomalie o malformazioni.

Esistono anche delle assicurazioni, come Protezione Famiglia di UniSalute, adatte per chi vuole praticare sport, che comprendono la copertura di diversi esami di routine, come gli esami del sangue, e la possibilità di ricevere un’assistenza personalizzata, con un programma ad hoc di dieta e attività fisica. La comodità di queste soluzioni è che si possono stipulare online e permettono di scegliere la struttura convenzionata più vicina, in tempi rapidi.

Praticare sport regolarmente, anche in estate, ed effettuare periodicamente controlli ed esami medici, sono delle ottime abitudini per uno stile di vita sano. Di questo e di tutte le pratiche che favoriscono la longevità parleremo al convegno “Diversamente giovani, come vivere fino a 120 anni”,  che si terrà sabato 9 settembre 2017 a Bologna,  nella Sala degli Atti di Palazzo Re Enzo, dalle 16.00 alle 18.00. Agli interventi di medici e professori esperti di immunologia, alimentazione e sport, moderati da Tiberio Timperi, seguirà la testimonianza del campione di nuoto Massimiliano Rosolino e delle atlete della Nazionale Italiana di Pugilato Femminile. Vi aspettiamo!

Elena Rizzo Nervo
Bolognese, lavora nel mondo della comunicazione occupandosi di alimentazione, agricoltura biologica e ambiente. É redattrice per "Il Giornale del Cibo" per il quale scrive su tematiche inerenti la nutrizione e i corretti stili di vita

COMMENTA