Animale domestico: cane Benessere Mamma e bambino Osservatorio Unisalute Ragazza si allaccia le scarpe da corsa Coppia Terza Età Welfare Aziendale Unisalute
bambini in vacanza

Mare o Montagna: qual è la meta ideale per le vacanze con i bimbi?

Traffico, smog, inquinamento acustico: dopo un inverno in città, l’arrivo della bella stagione porta con sé il desiderio di respirare aria fresca e passare del tempo in mezzo alla natura. È tempo di vacanze estive e per i genitori, soprattutto per chi ha bambini molto piccoli, è anche il momento di prendere la fatidica decisione: mare o montagna?

Certo il quesito da risolvere è piacevole, dato che si tratta di ferie, ma un genitore, anche durante le vacanze, sente la necessità di prendersi cura dei propri pargoli e fare in modo che quei giorni possano essere sfruttati per giovare alla loro salute. Sia il mare e che la montagna sono luoghi di benessere che regalano importanti benefici offrendo diversi vantaggi, vediamo quali nello specifico.


Bambini in Vacanza: mare o montagna?

Il clima di Montagna per i più vivaci

vacanza montagna bambini

L’aria di montagna fa bene in tutte le stagioni. Indipendentemente dall’altitudine, le località montane sono una meta consigliata per i bambini che hanno un temperamento particolarmente vivace. Il clima e le temperature più basse, infatti, aiutano i bambini più agitati a rilassarsi, distendersi e risposare meglio durante la notte.

Nello specifico, l’organismo sortisce benefici non irrilevanti dall’aria rarefatta dell’alta quota, che contiene meno ossigeno e comporta cambiamenti che agevolano le vie respiratorie e l’apparato circolatorio. Il corpo viene spinto a compiere inspirazioni più profonde e aumentare il ritmo del respiro, stimolando positivamente i polmoni e i bronchi. Il battito del cuore aumenta, e porta più ossigeno alle cellule.

Con una percentuale molto bassa di umidità, inquinamento e sostanze allergizzanti, l’aria di montagna rappresenta la condizione ideale per i bambini che soffrono di asma e affezioni dell’apparato respiratorio. Il clima montano, infatti, aiuta a liberare le vie aeree (bocca e naso) e ad alleviare i fastidi.

Il Mare giova ai più pigri

Il mare è la meta più indicata per portare in vacanza i più pigri. Sole e spiaggia sono perfetti per i bambini che sono abituati a trascorrere la maggior parte del loro tempo sul divano guardando la TV, e per quelli che tendono facilmente ad ingrassare.

Gli ampi spazi come la spiaggia permettono infatti ai bambini di muoversi liberamente, giocare, socializzare, fare movimento divertendosi. Nello specifico, l’aria del mare, ricca di iodio, aiuta a stimolare l’attività della tiroide, ghiandola che controlla la produzione degli ormoni che regolano il metabolismo. Inoltre, le temperature più alte, stimolano la sete e fanno diminuire la voglia di mangiare cibi pesanti e grassi, a favore di frutta fresca e verdura.

vacanza mare bambini

Prima di andare in vacanza: le precauzioni

Che scegliate il mare o la montagna, il nostro consiglio è quello di prestare attenzione alle precauzioni da prendere prima di partire.

In montagna, se si sceglie di dormire ad alta quota (2500-3000 metri), l’organismo dei bambini può avere difficoltà ad ambientarsi, per questo è necessario effettuare una serie di controlli prima di programmare la vacanza. Controllate inoltre che nel posto in cui state andando siano previsti percorsi adatti anche ai più piccoli e non dimenticate di portare con voi l’abbigliamento adeguato (t-shirt, scarpe da trekking, felpe calde, impermeabile, cappellino…). Una caratteristica della montagna è proprio il clima mutevole, in poco tempo infatti si può passare dal sole alle nuvole o addirittura a forti acquazzoni.

Al mare, invece, bisogna stare attenti a non esporre i bimbi al sole durante le ore più calde. I raggi solari, infatti, possono risultare particolarmente dannosi dopo le 11.30 del mattino fino alle 17. Tuttavia, anche negli orari più tranquilli è necessario avere sempre con sé crema solare, cappellino, ombrellone.

Anche in vacanza la Sicurezza è importante

Siete genitori di quei simpatici frugoletti che appena distogliete lo sguardo colgono l’occasione per scappare e nascondersi nei posti più improbabili? Che abbiate deciso di andare al mare o in montagna, una vacanza dev’essere divertente e rilassante sia per voi che per loro: trovate quindi il modo di conciliare il senso di responsabilità che, da bravi genitori, vi porterete anche in ferie, con l’esigenza di concedervi giorni di evasione e serenità. D’altro canto, le vacanze sono la migliore occasione che i vostri bambini hanno per giocare tra ampi spazi aperti ed assecondare la loro curiosità esplorando ciò che li circonda.

sicurezza bambini spiaggia

E allora che fare? Se non avete la fortuna di poter contare su nonni e babysitter, provate ad affidarvi alla tecnologia. Come? Ad esempio utilizzando quegli innovativi dispositivi elettronici che, mediante un trasmettitore e un segnale acustico e visivo, vi avvisano quando il vostro piccolo esploratore si allontana troppo. Ne sono un esempio i prodotti della Garmin che chi ha stipulato la polizza Protezione Famiglia Ragazzi conosce bene, perché acquistandoli online, chi ha un’assicurazione sanitaria usufruisce di un vantaggioso sconto.

Divertimento, serenità e relax: non vi resta che valutare i vantaggi e scegliere il posto migliore per portare i vostri bambini in vacanza e godervi le ferie in famiglia. E in totale sicurezza.

Adriana Angelieri
Siciliana d'origine, bolognese d'adozione, si occupa di Alimentazione, Benessere e Sport.

COMMENTA