Animale domestico: caneBenessereMamma e bambinoOsservatorio UnisaluteRagazza si allaccia le scarpe da corsaCoppia Terza EtàWelfare Aziendale Unisalute
App salute

La tecnologia può aiutarci a mantenerci #InSalute? Ecco le migliori app per il nostro benessere

La tecnologia può aiutarci in vari aspetti della vita, per esempio attraverso la possibilità di prenotare visite mediche online, con un notevole risparmio di tempo. Smartphone e dispositivi mobili sono così strumenti che ormai utilizziamo per far fronte a molte esigenze quotidiane. E sono tantissime, infatti, anche le app dedicate alla salute e al benessere, che aiutano a prendersi cura di se stessi, per esempio monitorando la quantità di acqua assunta durante il giorno. Vediamone insieme alcune.

Le app per la salute: il benessere a portata di smartphone

Cominciamo col parlare di due strumenti analoghi, disponibili rispettivamente per iOS e Android. Il primo è Apple Health, un’applicazione che funziona come una vera e propria cartella clinica e che monitora il benessere fisico. Si trova preinstallata sui dispositivi e registra il numero di passi effettuati giornalmente (suddiviso in base alle diverse attività, dalla camminata al percorso in bicicletta), calcola le calorie consumate, e può monitorare il battito cardiaco attraverso l’Apple Watch. 

La controparte Android è Google Fit, che funziona allo stesso modo e si può collegare ad altri strumenti che differiscono a seconda del dispositivo che si possiede. 

Bere più acqua: semplice come scaricare un’app

Bere acqua

In un approfondimento dedicato alla giusta quantità di acqua da assumere ogni giorno, abbiamo sottolineato come idratarsi correttamente sia davvero importante: il fabbisogno si aggira intorno ai due litri e varia in funzione di peso, età e attività praticate. Spesso non è facile tenere sotto controllo il numero di volte che beviamo, ma alcune app possono venirci incontro. 

WaterMinder è disponibile per iOS, Android e Mac; oltre al tracking dell’acqua consumata e alle indicazioni personalizzate, ha una serie di funzioni che la rendono particolarmente completa. È possibile inserire tra le preferenze altre bevande, attivare le notifiche che ricordano di bere, sincronizzarla tramite iCloud su vari dispositivi e collegarla all’app Apple Health. 

HydroCoach è un’altra applicazione molto popolare, disponibile per Android in versione gratuita e a pagamento. In quella free, è possibile visualizzare il diario con la quantità di acqua bevuta (si inserisce il dato ogni volta che si beve) e le statistiche giornaliere. Permette inoltre la sincronizzazione con Samsung Health e Google Fit. 

Anche iHydrate – Daily Water Tracker (iOS) è perfettamente integrata con Apple Health; grazie a promemoria, obiettivi impostati sulla base di informazioni personali, e alle indicazioni dei progressi, è un ottimo alleato per idratarsi durante la giornata, con acqua e altre bevande come tè e tisane.

Le app per smettere di fumare 

Fumo sigaretta

Il tabagismo è ancora molto diffuso nel nostro paese, anche tra i giovani, e i danni di questa abitudine sono numerosi, sia a breve che a lungo termine. Smettere di fumare, però, ha ripercussioni positive sulla salute già dopo poco tempo: a 24 ore dall’ultima sigaretta, il rischio di attacco cardiaco diminuisce e i polmoni iniziano a eliminare il muco presente.

Oggi ci sono anche delle app che possono aiutare chi decide di cambiare lo stile di vita e rinunciare al tabacco. 

Kwit, per esempio, è un’app gratuita disponibile per iOS e Android che fornisce consigli utili per smettere di fumare e funziona con la logica del gaming: attraverso giochi, traguardi e statistiche, incoraggia ad abbandonare il fumo.   

Anche su QuitNow! è possibile avere le statistiche dei soldi risparmiati, sbloccare nuovi obiettivi e scoprire man mano quali sono i benefici di una vita senza nicotina. L’app offre anche la possibilità di parlare in una chat con gli altri membri della community; è tra le più scaricate ed è disponibile sia su iOS che Android, in versione gratuita e a pagamento.   

Le app per monitorare il sonno e per il relax

sonno veglia

App come SleepTime e SleepCycle (entrambe disponibili sia per iOS che Android) tracciano le ore di sonno e ne analizzano la qualità, registrando i movimenti effettuati durante la notte. Hanno entrambe una sveglia integrata e offrono consigli per dormire meglio, sulla base dell’analisi condotta attraverso i dati raccolti. Con SleepTime è possibile attivare anche una serie di suoni e melodie rilassanti che aiutano a prendere sonno.

Un’altra app ormai nota e apprezzata è Relax and Sleep (gratuita), una vasta libreria di suoni e rumori da utilizzare sia per la meditazione e il relax che prima di addormentarsi. Si può impostare il volume di ogni suono e ottenere così dei preset. 

App per fare yoga 

Yoga colon irritabile

Negli ultimi anni c’è stato un vero boom di app dedicate allo yoga, destinate sia a chi lo pratica già con costanza che a principianti. Certo, il vantaggio di dedicarsi a questa attività a casa è che si può scegliere l’orario migliore a seconda dei vari impegni, ma non si ha a disposizione un insegnante che possa consigliare come effettuare alcuni esercizi e controllare che i movimenti siano corretti. Per questo motivo, il consiglio è di tenere sempre in considerazione il proprio stato di salute e di allenamento, per non rischiare di infortunarsi. 

Asana Rebel (iOS e Android) è una tra le app più apprezzate. È disponibile in italiano ed è molto facile da utilizzare. Per scaricare i video tutorial con le spiegazioni dettagliate di ogni posizione è necessario abbonarsi, scegliendo tra l’opzione trimestrale e quella annuale.

Daily Yoga è un’altra risorsa scaricabile su entrambi i sistemi operativi (iOS e Android). Come Asana Rebel, per accedere richiede un abbonamento (mensile, annuale o lifetime). I tutorial sono molto dettagliati e di qualità e gli esercizi sono organizzati in base alla difficoltà, per un allenamento graduale. 

Monitorare il proprio benessere, fare prevenzione e mantenersi attivi sono azioni fondamentali per una vita sana, senza dimenticare le buone abitudini alimentari, che concorrono a ridurre il rischio di insorgenza di malattie come il diabete e l’ipertensione. In un momento in cui la situazione legata al Covid-19 rende necessario rimanere in casa, potete trovare altri consigli nel nostro articolo dedicato alle app per fare fitness, restando attivi e in forma tra le mura domestiche.

Erica Di Cillo
Erica Di Cillo vive e lavora a Bologna e da alcuni anni collabora con diverse testate online. Per il blog InSalute scrive articoli finalizzati a divulgare le buone pratiche di prevenzione e controllo della salute.

COMMENTA