Animale domestico: caneBenessereMamma e bambinoOsservatorio UnisaluteRagazza si allaccia le scarpe da corsaCoppia Terza EtàWelfare Aziendale Unisalute
vacanze anziani

Vacanze over 65: mete e consigli per un viaggio in salute

Viaggiare fa bene in qualsiasi momento della vita e questa estate, fortunatamente, abbiamo la possibilità di ricominciare a farlo, rispettando tutte le misure di sicurezza necessarie contro il Covid-19 stabilite dall’Italia e dai Paesi di destinazione. Qualche notte lontani da casa, infatti, permette di “staccare” dagli spazi di vita quotidiani, soprattutto dopo questi lunghi mesi di chiusure, e riposarsi. Questo vale per tutti, ma il dubbio è sempre lo stesso: come scegliere la meta più adatta alle mie esigenze?

Con i bambini è sempre una dura lotta tra mare e montagna, in coppia la soluzione che prevede qualche giorno di relax alle terme è la più gettonata, ma vale la pena di chiedersi anche quali sono le soluzioni migliori per delle vacanze per gli anziani. La terza età, infatti, può rivelarsi un periodo perfetto per una piccola fuga ricostituente.

In questo articolo, quindi, vedremo alcuni suggerimenti per viaggiare utili a chi ha superato i 65 anni, dalla scelta del tipo di struttura al genere di attività consigliate.

Vacanze per anziani: l’importanza di informarsi sulle misure di sicurezza contro il Covid-19

Come abbiamo anticipato, viaggiare questa estate è possibile, ma nel pieno rispetto delle regole stabilite per contrastare il Coronavirus. Dato che la situazione è in continua evoluzione, suggeriamo di consultare la pagina del Ministero della Salute e il sito Viaggiare Sicuri per conoscere le disposizioni applicate dall’Italia per i viaggi da e per l’estero, senza dimenticare che ogni Paese può presentare delle prescrizioni differenti, dunque è fondamentale informarsi anche su questo. Per gli spostamenti sul territorio nazionale, invece, è possibile controllare le FAQ del Governo.

Vacanze in Italia o nella regione di residenza: le preferenze degli over 65 per l’estate 2021

Ma quali sono le preferenze degli anziani in merito al luogo e al tipo di struttura in cui trascorrere la villeggiatura? Secondo l’indagine Istat Estate 2021: le prospettive di vacanza degli italiani in era Covid, più della metà degli over 65 quest’anno sceglierà una regione italiana per le proprie vacanze e circa il 40% resterà entro i confini della regione di residenza. Meno del 10% invece andrà all’estero. Se quasi il 50% soggiornerà in una casa di proprietà, 3 su 10, invece, opteranno per un hotel o una pensione. Chi resterà in regione, inoltre, si stima che dedicherà più tempo alle ferie, nello specifico oltre le due settimane.

vacanze over65

Vesnaandjic/gettyimages.it

Ricordiamo che una soluzione spesso apprezzata dagli anziani sono i soggiorni termali, utili sia per rilassarsi sia per accedere a cure specifiche per alcune patologie, prescritte dal proprio medico curante. Non dimentichiamo, inoltre, che gli esperti consigliano sempre di evitare mete troppo calde o troppo fredde, e di scegliere Paesi in cui non sussistono particolari rischi sanitari.

Quanto alle modalità di spostamento, ricordiamo che per la terza età esistono anche delle convenzioni per quanto riguarda i trasporti pubblici, sebbene, come illustrato dallo studio Istat, questa estate prevarrà l’utilizzo di un mezzo di trasporto personale, propensione che non riguarda solo gli over 65, ma tutte le fasce d’età.

Soprattutto se bisogna affrontare un lungo viaggio, che richiede di rimanere tante ore seduti (ad esempio in aereo, ma anche in pullman o in macchina) è bene adottare alcune accortezze come indossare scarpe comode e alzarsi ogni tanto per sgranchire le gambe. Gli spostamenti che costringono a stare lungo tempo seduti, infatti, possono aumentare il rischio di trombosi venosa profonda al polpaccio, ossia la formazione di coaguli nelle vene profonde delle gambe.

Come scegliere la struttura più adatta?

Scegliere con cura dove alloggiare è molto importante. Infatti, è bene selezionare una struttura che sia in grado di rispondere a tutte le necessità dell’ospite e che sappia “coccolarlo”. Che si tratti di un hotel, di una pensione o di un bed and breakfast, dunque, è fondamentale  verificare che il luogo sia adatto ad accoglierlo nel migliore dei modi.

vacanze anziani

wilpunt/gettyimages.it

Possiamo prestare attenzione, per cominciare, al fatto che le camere siano illuminate adeguatamente, che non ci siano barriere architettoniche, che i bagni siano dotati di maniglie d’appoggio e tappetini antiscivolo, e che la struttura rispetti tutte le norme igieniche anti Covid-19. Particolare attenzione dovrebbe essere riposta anche al menu, soprattutto al fatto che sia vario e che sia ricco di prodotti freschi e di stagione. Un altro requisito è la possibilità di personalizzare la dieta se si seguono regimi alimentari particolari o se si soffre di intolleranze e allergie.

Residenze estive per anziani e gite di gruppo

Una possibile soluzione, utile soprattutto per le famiglie che, al momento di prenotare una vacanza, si pongono il problema di lasciare l’anziano da solo, sono le residenze estive per la terza età. Queste strutture, che possono ospitare anche persone non autosufficienti, sorgono in luoghi di mare, montagna o campagna e sono in grado di offrire agli ospiti il supporto di cui hanno bisogno, anche di tipo medico-infermieristico, sia di notte che di giorno.

Ci sono poi le gite di gruppo, preparate nei minimi dettagli, che rappresentano spesso la proposta più gradita dagli over 65. Non dimentichiamo, inoltre, che anche cooperative, onlus e associazioni di volontariato spesso organizzano escursioni e vacanze di questo tipo. Per scoprire quali sono le proposte più vicine, consigliamo di confrontarsi con il proprio medico di fiducia che, sicuramente, conoscerà le realtà locali più affidabili.

Vacanze over 65: attività e consigli per rilassarsi e divertirsi in piena sicurezza

In ogni vacanza che si rispetti, ciò che contribuisce a fare la differenza è il programma di viaggio. Come per qualsiasi età, bisogna partire dalle proprie esigenze e dalla propria curiosità, tenendo conto del fatto che per gli anziani non sono indicate lunghe maratone tra musei, passeggiate e locali.

anziani vacanze mare

AleksandarNakic/gettyimages.it

Ben vengano, quindi, le visite  a siti archeologici e luoghi di interesse, un ottimo modo per scoprire qualcosa in più sul luogo di villeggiatura, ma pianificando con cura anche le pause per i pasti, con particolare cura per l’idratazione, e ritagliandosi tempo a sufficienza per gustare con calma le specialità locali. Dopo pranzo, inoltre, è consigliata una salutare passeggiata all’aria aperta, se il clima e la location lo permettono. Una buona idea, poi, è informarsi riguardo alle escursioni guidate proposte, in modo da valutarne la fattibilità ed eventualmente prenotare con anticipo una guida locale.

Se si sceglie il mare, bisogna evitare di esporsi a temperature elevate per tanto tempo, preferendo il mattino presto e il tardo pomeriggio per recarsi in spiaggia. A questo proposito, sapete come prevenire i rischi dell’esposizione solare? Per la montagna, invece, si consiglia di evitare di superare i 1500 metri di altitudine se si soffre di problemi cardiovascolari.

Non dimentichiamo, infine, che molte strutture che accolgono regolarmente persone anziane organizzano attività pensate proprio per permettere agli ospiti di socializzare.

Vivere appieno la terza età, anche grazie a una polizza di assistenza domiciliare

La terza età, con i giusti accorgimenti, è una stagione che può essere vissuta come una seconda giovinezza ricca di opportunità e scoperte. Essere anziani, infatti, non significa quindi perdere la propria indipendenza, nei viaggi così come nella vita quotidiana. A darci una mano, in questo senso, è anche la sanità integrativa, che ci sostiene nel caso in cui avessimo bisogno di un supporto e non volessimo gravare sui nostri cari.

La polizza Assistenza Domiciliare Over 65 di UniSalute, per esempio, assicura servizi di supporto medico, riabilitativo, infermieristico e farmacologico direttamente a casa, in caso di infortunio o di grave intervento. Questa possibilità permette dunque di essere seguiti, individualmente, per programmare la riabilitazione e il ritorno a una vita normale.

Raccontateci i vostri programmi per le vacanze estive: avete già scelto tra mare, montagna e meta culturale?

 

Articolo scritto con il contributo di Angela Caporale.

Fonti:

salute.gov.it
viaggiaresicuri.it
istat.it

Mara D'Angeli
Riminese, lavora nel campo della comunicazione e della scrittura. Per il blog InSalute, si occupa di approfondimenti legati a benessere, prevenzione e salute dei bambini.

2 Commenti

  1. Raffaella ha detto:

    Buona sera
    Avrei bisogno di ricevere se possibile i contatti di qualche associazione in Ttrentino Alto Adige per trovare un soggiorno adatto ai miei genitori, quasi autosufficienti ma vorrebbero trascorrere le vacanze in serenità e assistiti da personale specializzato. Grazie

  2. Art ha detto:

    Buongiorno, non sarebbe male una vacanza alle terme. Qui in Toscana c’è l’imbarazzo della scelta, libere e non. Noi abitiamo a San Casciano dei Bagni e quasi ogni giorno i genitori si immergono nelle acque delle vasche termali del luogo con grandi benefici.

COMMENTA