Animale domestico: cane Benessere Mamma e bambino Osservatorio Unisalute Ragazza si allaccia le scarpe da corsa Coppia Terza Età Welfare Aziendale Unisalute
scarpe da allenamento

Come scegliere le scarpe da allenamento più adatte?

Lo sport è adrenalina, energia e salute. Molti di quelli che iniziano a frequentare una palestra, una piscina oppure a dedicarsi ad una specifica disciplina, difficilmente se ne distaccano, per fortuna. Infatti, l’impegno per fare del movimento con costanza ci aiuta concretamente a ridurre l’impatto delle conseguenze di una vita sedentaria.

Che ci si alleni in casa oppure in una struttura specifica, sappiamo bene che la scelta dell’attrezzatura è fondamentale per la buona riuscita e la sicurezza dell’allenamento. Ed è importante non sottovalutare nessun dettaglio, a partire dalle scarpe da allenamento che ci permettono, materialmente, di mantenerci in equilibrio, ma anche di dare il massimo sotto sforzo.

Vediamo, dunque, alcuni consigli utili a scegliere le calzature più adatte al tipo di sport che facciamo e quali caratteristiche dovrebbero avere.

Come scegliere le scarpe di allenamento più adatte?

scarpe da ginnastica

Negli ultimi decenni il design e la performabilità delle calzature si sono evoluti in maniera estremamente rapida e significativa. Sono cambiati i modelli, i materiali utilizzati, la tecnologia applicata: oggi quasi tutte le calzature tecniche sono dotate di ammortizzatori (ad aria, in gel o a rete), posti sotto al tallone e nella parte anteriore, e di inserti stabilizzanti.

Questi elementi, da un lato, ci consentono di ottenere risultati migliori nell’attività fisica, mentre dall’altro contribuiscono ad una riduzione degli infortuni, a patto che la scelta della scarpa da allenamento sia fatta in maniera coscienziosa e attenta. In alcuni casi, è buona norma chiedere un consiglio ad un esperto, che si tratti dell’allenatore o anche di uno specialista.

In ogni caso, ci sono alcuni elementi che tutti dovremmo sempre tenere in considerazione:

  • il peso dell’atleta;
  • il tipo di terreno sul quale si svolge l’allenamento;
  • l’appoggio plantare individuale (per chi volesse analizzare il proprio, gli esperti consigliano l’esame baropodometrico);
  • la postura;
  • lo sport che si decide di praticare.

Se le prime caratteristiche sono, generalmente, soggettive, quest’ultimo elemento ci permette di distinguere varie tipologie di prodotti con caratteristiche affini. Vediamo, dunque, quali sono le calzature più adatte per la corsa, per il fitness e per la boxe.

A ciascuno sport la sua scarpa

Scarpe da allenamento per la corsa

corsa scarpe

Correre fa bene al cervello, oltre che al corpo, e lo sanno bene i 6 milioni di italiani che scelgono il running come sport per mantenersi in forma e svagarsi, attratti dai benefici e dalla semplicità dell’allenamento che non richiede attrezzi specifici, strutture o abbonamenti. Scegliere la scarpa da allenamento, però, non è altrettanto immediato.

Infatti, esistono ben sette categorie principali di scarpe da corsa:

  • minimaliste A0
  • superleggere A1
  • intermedie A2
  • massimo ammortizzamento A3
  • stabili A4
  • trail running A5 (calzature specifiche per terreni accidentati e scoscesi, vengono consigliate a chi si dedica, per esempio, alla corsa in montagna)
  • chiodate – specialistiche A8 (esistono modelli per la corsa campestre e altri per quella in pista)

Le differenze tra i modelli riguardano il peso della scarpa, il grado di flessibilità, il livello di ammortizzamento e stabilizzazione.

Step, fitness e zumba: che scarpe da allenamento?

scarpe palestra

Chi, invece, non si perde nemmeno un trend del fitness ed è un frequentatore abituale delle palestre sa che deve scegliere una scarpa da allenamento che consenta di muoversi agilmente e che faccia traspirare il sudore.

In particolare, le scarpe da fitness hanno la suola divisa in due parti per permetterci di muovere liberamente il piede, e spesso sono dotate di un collarino che consente di proteggere la caviglia. Il sistema di ammortizzamento è molto importante in questo caso, perché deve consentire di attutire i colpi sul tallone, che viene spesso posto sotto stress da questo tipo di allenamento.

Gli appassionati di zumba hanno bisogno di una scarpa ancora più versatile, mentre chi non si perde nemmeno una lezione di crossfit dovrebbe acquistare una calzatura specifica, anzi due. Infatti, le attività previste dall’allenamento richiedono una scarpa da bilancere che garantisca stabilità, e una più leggera per le sessioni di corsa e degli altri esercizi.

Come scegliere le scarpe per l’allenamento di boxe?

attrezzatura boxe

Le scarpe da ginnastica “classiche” non sono l’ideale nemmeno per chi pratica la boxe. Infatti, le calzature per l’allenamento devono in questo caso rispettare alcuni parametri molto specifici, utili a consentire di dare il meglio di sé sul ring.

La suola, per esempio, è sottile, morbida, liscia e non rialzata nella parte superiore: lo scopo è quello di consentire un maggior controllo del piede mentre ci si sposta lateralmente. I materiali usati devono essere necessariamente molto resistenti e leggeri per facilitare i movimenti, scattanti e veloci, delle gambe e per “compensare” l’affaticamento degli arti superiori determinato dal peso dei guantoni.

Esistono, poi, indicazioni specifiche anche per il tipo di tessuto che dev’essere traspirante per consentire al piede di rimanere sempre asciutto durante l’incontro e l’allenamento: per questa ragione non è raro che le scarpe da allenamento di boxe sono di pelle con degli inserti in plastica.

Infine, come nel caso del basket, chi pratica la boxe ha bisogno di calzature che offrano supporto alla caviglia: spesso, quindi, si tratta di scarpe alte per alcuni più scomode, ma considerate generalmente più sicure.

Attenzione all’usura

usura scarpe da allenamento

Non vi è dubbio che scegliere le giuste scarpe da allenamento sia una strategia di prevenzione degli infortuni molto efficace. Tuttavia gli esperti segnalano che gli sforzi vengono vanificati dalla tendenza a dimenticarsi di sostituirle con frequenza. Se usurata anche la calzatura tecnica più performante e adatta può trasformarsi un trabocchetto che rischia di esporci ad infortuni di vario tipo. Non dimentichiamo, a tal proposito, che un’indagine dell’Istituto di Scienza dello Sport del CONI ha evidenziato come un terzo degli infortuni e dei problemi che accusano gli sportivi abbiano origine dal piede.

Come fare, dunque, per praticare sport in serenità? Sicuramente seguire i consigli utili per scegliere le scarpe giuste, dotarsi di attrezzatura sicura, curarsi della manutenzione e prestare attenzione all’usura di tutto ciò che usiamo per allenarci è un elemento di prevenzione imprescindibile. Tuttavia, può essere utile anche sottoscrivere una polizza assicurativa fisioterapica come quella proposta da UniSalute che include, in caso di infortunio, trattamenti riabilitativi fino ad un massimale di spesa annuo e prestazioni a prezzi agevolati presso alcune strutture convenzionate, nel caso si vada a superare il tetto previsto.

Conoscevate la strategia giusta per scegliere le scarpe da allenamento?

Angela Caporale
Friulana trapiantata a Bologna, dove lavora nel campo del giornalismo e della comunicazione. Per UniSalute scrive articoli di approfondimento su temi trasversali legati alla salute, al benessere e alla prevenzione.

COMMENTA