Animale domestico: cane Benessere Mamma e bambino Osservatorio Unisalute Ragazza si allaccia le scarpe da corsa Coppia Terza Età Welfare Aziendale Unisalute
burger di amaranto

Burger di amaranto al forno

I burger di amaranto sono perfetti come piatto unico se accompagnati ad un’insalata, ma possono essere anche un ottimo ripieno per un panino sfizioso ma salutare insieme a delle verdure grigliate. In questa ricetta abbiamo utilizzato anche il gel di semi di chia, ingrediente utile per sostituire le uova nella ricetta e addensare il composto.

L’amaranto è uno pseudo-cereale conosciuto dall’uomo fin dall’antichità. Ha un alto contenuto di vitamine e sali minerali, un apporto calorico di circa 100 kcal per 100 grammi ed è naturalmente privo di glutine. Oltre ad avere proprietà antinfiammatorie aiuta l’organismo nell’assorbimento del calcio a livello intestinale.

Print Recipe
Burger di amaranto al forno
burger di amaranto
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 10 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
Tempo di preparazione 1 ora
Tempo di cottura 40 minuti
Tempo Passivo 10 minuti
Porzioni
persone
Ingredienti
burger di amaranto
Istruzioni
  1. Mettete i semi di chia in un bicchiere con 8 cucchiaini d’acqua e lasciate che si formi il gel.
  2. Mettete l’amaranto in una ciotola e lavatelo sotto acqua corrente per poi cuocerlo in acqua per 40-50 minuti e lasciarlo riposare per altri 10 minuti.
  3. Mentre l’amaranto è in cottura, lavate e pelate le patate e le carote, tagliatele a pezzi e cuocetele al vapore.
  4. Con l’aiuto di una forchetta, schiacciate patate e carote e lasciate raffreddare.
  5. Aggiungete le verdure schiacciate all’amaranto, condite con il pepe e mescolate il tutto con le mani, aggiungendo anche il gel di chia, che contribuirà a far compattare gli ingredienti.
  6. Procedete a formare i burger (delle dimensioni desiderate) solo quando il composto avrà raggiunto una consistenza lavorabile.
  7. Impanate i burger nel pangrattato e adagiateli su una teglia ricoperta di carta forno. Cuocete a 180°C per 30/40 minuti.

2 Commenti

  1. morena manneschi ha detto:

    ottime ricette ma per cortesia si può avere qualche dritta per chi è allergico al nikel? qualche ricetta nutriente e una lista su quali alimenti è più presente il nikel? Io amo molto pasta integrale, di farro ecc. ma adesso è un problema. I semi di canapa possono essere usati da chi è allergico al nikel? In alcuni blog dicono di si in altri di no, ma qual è la verità? Sarebbero molto nutrienti non si può vivere solo di pasta, carne e pochi tipi di verdura e niente pesce perché diversi tipi mi hanno fatto male quindi devo escluderli dalla mia alimentazione (io ho adrenalina in borsa). Mi date un consiglio per cortesia? grazie per l’attenzione Morena Manneschi

    1. Il blog di UniSalute ha detto:

      Buongiorno Morena, ci dispiace molto per la tu allergia, possiamo immaginare il tuo disagio. Il primo consiglio cheti diamo è di affidarti anzitutto al tuo medico: solo lui, che conosce il tuo quadro clinico, può dirti cosa puoi mangiare e cosa devi assolutamente evitare. Dal canto nostro, rispondere alla tua domanda in un commento sarebbe molto riduttivo, ci hai dato però un ottimo spunto di approfondimento, scriveremo senz’altro qualcosa sull’allergia al nickel.
      Grazie ancora e buona giornata

COMMENTA