Animale domestico: cane Benessere Mamma e bambino Osservatorio Unisalute Ragazza si allaccia le scarpe da corsa Coppia Terza Età Welfare Aziendale Unisalute
marco bianchi dieta e tumori

Prevenzione e terapia oncologica: i consigli di Marco Bianchi per una dieta sana

Marco Bianchi, Food Mentor e divulgatore scientifico per la Fondazione Veronesi, da alcuni mesi è testimonial di UniSalute e si è già occupato, sul nostro blog, di sana alimentazione e prevenzione oncologica femminile

Oggi ci svela invece alcuni segreti per una dieta quotidiana equilibrata, senza trascurare alcuni consigli utili a chi sta affrontando terapie antitumorali: quali alimenti mettere in tavola, che condimenti usare e quali abitudini evitare.

cibi leggeri verdure

Prevenzione di tumori e dieta equilibrata: i consigli di Marco Bianchi

Alimentazione e prevenzione dei tumori sono strettamente collegate: per mantenere il corpo in salute è necessario innanzitutto ridurre grassi e proteine, assumere quotidianamente vitamine e fibre e almeno cinque porzioni di frutta o verdura. 

A tavola sono poi i benvenuti alimenti integrali, come pasta, pane e riso. Meglio evitare, invece, le carni rosse, che rappresentano un rischio concreto per l’intestino e favoriscono forme tumorali a vescica e stomaco, insieme ai i salumi – conservati appunto sotto sale – dannosi per la circolazione. 

Gli insaccati, infatti, apportano una quantità notevole di sale al nostro organismo: non si dovrebbe invece eccedere nel consumo di questo elemento, per evitare problematiche correlate, come ipertensione, malattie renali, osteoporosi e sviluppo di tumori.

Una valida alternativa al sale? Le spezie! Curry e zenzero, oltre a insaporire verdure e pietanze, sono anche ottimi antinfiammatori.

 

Quali cotture privilegiare per una dieta sana?  

Ci sono alcune semplici indicazioni che possono essere messe in pratica tutti i giorni, mentre siamo ai fornelli e cuciniamo per noi stessi e per la nostra famiglia.

Innanzitutto, attenzione alle sostanze cancerogene che si sviluppano quando si mangiano carne e pesce alla brace o alla griglia: meglio privilegiare cotture al vapore e al cartoccio, nelle quali non si sviluppano elementi tossici e si mantengono intatte le proprietà degli alimenti.

Un prezioso suggerimento riguarda poi la cottura di pasta e riso: innanzitutto, è bene cuocerli sempre al dente, e quando vengono scolati, è bene ricordarsi di passarli sotto l’acqua fredda prima di consumarli. Questo procedimento aiuta a ridurre il carico glicemico, suggerimento molto utile in caso di soggetti diabetici o con predisposizione al sovrappeso o all’obesità.

lista cibo salutare

Lisovskaya Natalia/shutterstock.com

Il piatto unico, un’idea semplice e sana: qualche idea per prepararlo 

Uno degli aspetti più importanti di cui tenere conto è fare attenzione  a non esagerare con le quantità dei cibi che mangiamo: mangiare meno, mangiare meglio. 

La correlazione tra cancro e obesità è evidenziata da numerosi studi e ricerche, e il sovrappeso è individuato come secondo fattore di rischio per lo sviluppo di tumori, subito dopo il fumo. 

Per esempio, Marco Bianchi suggerisce di privilegiare il piatto unico: una soluzione che, integrata con gli elementi caratteristici della dieta mediterranea, aiuta a raggiungere prima il senso di sazietà, pur rispettando le giuste quantità e le best practices di una dieta sana.  

Un piatto unico a prova di gusto ed equilibrio, dovrebbe contenere:

  • carboidrati, meglio se integrali,
  • legumi,
  • verdura,
  • se possiamo pesce, meglio se pesce azzurro,

il tutto condito con olio extravergine di oliva (evo), che aiuta a mantenere il sistema cardiovascolare giovane e forte grazie alla presenza di grassi “buoni”, e combatte l’insorgere di alcune forme tumorale perché ricco di polifenoli, gruppo di sostanze naturali particolarmente benefiche. 

La dieta per i pazienti oncologici, qualche suggerimento

Durante la chemioterapia e i trattamenti per contrastare i tumori, i pazienti soffrono di nausea e inappetenza: che alimenti si possono scegliere e come ritrovare il gusto dello stare a tavola? Marco Bianchi suggerisce di mangiare poco e spesso, in modo che lo stomaco non sia mai del tutto vuoto. 

Fa bene bere acqua naturale lontano dai pasti, e accompagnare il momento del pranzo e della cena con tisane sfiammanti e digestive al finocchio e allo zenzero. Per evitare di salare eccessivamente, possiamo utilizzare le spezie come insaporitore. Da evitare, invece, le bevande zuccherate, che aumentano il senso di nausea. 

In generale, per ritrovare l’appetito il modo migliore è riscoprire il piacere della tavola insieme a parenti e amici: la buona compagnia, in questo caso è il miglior ingrediente.

Per mangiare in modo davvero sano, e diventare consapevoli delle proprietà benefiche degli alimenti che mettiamo nel carrello della spesa e cuciniamo ai nostri fornelli, occorre iniziare a pensare a una nuova piramide alimentare, che abbia per protagonisti i cereali integrali, i legumi e i vegetali.

Ciò che non deve mai mancare è il movimento fisico, elemento che dovrebbe condire ogni nostra giornata: scegliamo uno sport che ci faccia stare bene, e sediamoci a tavola per gustarci alimenti sani e genuini insieme alle persone che amiamo. 

COMMENTA