In vacanza con i più piccoli: consigli sulle mete e le attività da svolgere

L’estate è il momento ideale per trascorrere del tempo di qualità con la famiglia. Viaggiare e conoscere nuovi posti, poi, è un’occasione di crescita per tutti, soprattutto per i più piccoli. Tuttavia, organizzare una vacanza con neonati e bambini richiede una pianificazione accurata, perché è fondamentale armonizzare le attività programmate con le loro esigenze. Come prepararsi a una vacanza con dei bambini? Quali mete sono più adatte a loro? Come possiamo ridurre al minimo le fasi di noia e rendere la vacanza una grande esperienza per tutta la famiglia?

In questo articolo cerchiamo di rispondere a queste domande, dando alcuni suggerimenti utili per scegliere le migliori mete, le attività da svolgere, e le cose da preparare prima di partire.

Halfpoint/gettyimages.it

Prima del viaggio: i preparativi essenziali

Prima di “metterci in viaggio”, vediamo insieme alcune cose fondamentali di cui tenere conto quando si tratta di pianificare una vacanza. Prima di tutto, il viaggio sarà in Italia o all’estero? Nel secondo caso, sarà bene informarsi in anticipo sulle vaccinazioni: verificate che il bambino abbia ricevuto tutti i vaccini richiesti in base all’età e alla destinazione. 

Assicuratevi che tutti i documenti siano validi, ricordandovi di portare sempre con voi la tessera sanitaria del bambino, una lista di eventuali allergie alimentari o farmacologiche. Nel caso di viaggi all’estero, sarebbe bene avere anche una lista dei numeri di emergenza del Paese di destinazione e informazioni sulla posizione dell’ospedale più vicino all’alloggio.

Preparare un piccolo kit di emergenza è sempre una buona idea, così da non essere colti alla sprovvista in caso di bisogno. Dovrebbe contenere farmaci di base (antipiretici, antistaminici, disinfettante), bende, cerotti, cotone, siringhe e termometro. Da aggiungere anche pomate cortisoniche e lenitive per le punture di insetti, farmaci contro il mal d’auto, d’aereo e di mare, a seconda della modalità di viaggio. 

La preparazione della valigia, ovviamente, varierà a seconda della destinazione di viaggio. Per quanto riguarda l’abbigliamento considerate sempre un vestiario adatto al clima della destinazione, includendo capi leggeri, costumi da bagno, ma anche qualche capo più pesante per le sere fresche. Non mancheranno accessori importanti come cappellini, occhiali da sole, scarpe comode, e prodotti per l’igiene come salviettine disinfettanti, pannolini, crema solare con alta protezione.

Durante il viaggio, è fondamentale poi avere con sé uno zaino abbastanza capiente in cui mettere dentro alcuni elementi essenziali come:

  • snack e bevande: preferibilmente acqua e snack sani come frutta, barrette di cereali e yogurt
  • giochi e intrattenimento: piccoli giochi, libri e dispositivi elettronici con cuffie per intrattenere i bambini durante i tempi morti
  • cambi pannolini (se utilizzati)
  • salviette e spugne
  • medicinali utili. 

Vacanze con neonati e bambini: come scegliere la destinazione? 

Partiamo da un’importante specifica: quando arriva il momento della scelta della meta per le vacanze, bisognerebbe tenere conto delle esigenze dei più piccoli, soprattutto se entro l’anno di età. Neonati e bambini hanno necessità diverse dagli adulti, che vanno rispettate e assecondate, come l’orario del riposino, dei pasti e così via. L’obiettivo è divertirsi ed esplorare insieme nuove mete, certo, ma anche non chiedere troppo ai piccoli, magari portandoli in luoghi molto lontani o sottoponendoli a itinerari e ad attività troppo impegnative per loro. 

Per questo motivo, è consigliabile scegliere destinazioni vicine e sicure, con un’attenzione particolare alle località family-friendly. Dalla scelta dell’alloggio alle attività da svolgere, assicuratevi che le aree che visiterete siano adatte ai bambini e offrano attività e servizi per tutte le età. Creare una sorta di mappa con parchi divertimento, zoo, luna park, parchi a tema, e negozi per l’infanzia può essere molto utile per pianificare il viaggio e godersi il soggiorno senza stress una volta arrivati.

I bambini, specialmente quelli tra i 3 e i 5 anni, necessitano di stimoli diversi e non rimangono fermi nello stesso posto per molto tempo. Hanno bisogno di esplorare e giocare, quindi è importante scegliere strutture che offrono servizi di animazione, permettendo ai piccoli di divertirsi e ai genitori di rilassarsi. Anche luoghi con piscine, giardini o altre aree dove i bambini possono svagarsi in libertà – ma in sicurezza – sono ideali.

wundervisuals/gettyimages.it

Le migliori destinazioni per andare in vacanza con neonati e bambini

Stilare una lista delle mete migliori da visitare con i bambini non è semplice: dipende molto dai gusti, dalle esperienze personali e anche dall’età e dalla necessità dei più piccoli. Ma ecco qualche consiglio.

Riviera Romagnola

La Riviera Romagnola è famosa per le sue spiagge sabbiose e per le strutture a misura di famiglia. Da Rimini a Riccione: ogni città è attrezzata con family hotel e stabilimenti balneari con animazioni e attività organizzate per ogni età, inclusi piscine, parchi giochi, sale giochi, e molto altro. Scegliere una vacanza in Riviera è perfetto per chi desidera divertimento ma anche comodità e sicurezza. 

Dolomiti

Non è detto che tutti siano del team “mare”. Gli appassionati della montagna vivranno un’esperienza indimenticabile portando tutta la famiglia sulle Dolomiti. Queste offrono paesaggi mozzafiato e numerose attività per i bambini, come passeggiate facili, parchi avventura e laghi dove poter fare il bagno. Località come Val di Fassa e Alta Badia sono particolarmente famose per l’accoglienza alle famiglie.

I grandi laghi

I grandi laghi, come il Lago di Garda e il Lago Trasimeno, sono destinazioni ideali per le famiglie. Tra acqua cristallina, natura incontaminata attorno, piccoli borghi da esplorare, offrono anche una vasta gamma di attività, come sport acquatici, escursioni in barca, piste ciclabili, e parchi a tema. Il Lago di Garda, in particolare, ospita Gardaland, uno dei parchi divertimento più grandi d’Italia.

Salento, Italia

Grazie alla varietà di attrazioni e di servizi dedicati anche ai più piccoli, la Puglia è la meta ideale. In particolare, il Salento, per via delle sue spiagge incantevoli e sabbiose e acque cristalline a prova di bimbo. Come Gallipoli, che offre spiagge attrezzate e attività per tutte le età. Ma non solo: per chi cerca l’avventura, il Gargano saprà incuriosire i più piccoli con le sue bellezze naturali e le grotte marine di Vieste. Scendendo, si arriva fino a Otranto che ha acque calme, perfette per i bambini.

Sicilia, Italia

Natura, storia, mare cristallino, e ottimo cibo: la Sicilia si conferma una destinazione perfetta per le famiglie. Località come Taormina e San Vito Lo Capo offrono spiagge bellissime, dalle acque poco profonde, e attività per bambini. Non perdete l’opportunità di visitare anche il Parco Avventura Madonie, con attività pensate apposta anche per i più piccoli, e il Bioparco di Sicilia, un luogo dove natura e tutela della biodiversità si incontrano.

Sardegna, Italia

La Sardegna è famosa per le sue spiagge incontaminate e le acque turchesi. Il nostro consiglio, se si viaggia con bambini, è di puntare su Porto Cervo e Villasimius, mete ideali per le famiglie, con spiagge adatte ai bambini e strutture family-friendly. Rispetto ad altre località di mare, la Sardegna si caratterizza per acque poco profonde e sabbia soffice, perfette per giochi e nuotate sicure. Inoltre, il Parco Nazionale dell’Arcipelago di La Maddalena offre escursioni indimenticabili.

Queste sono solo alcune delle mete possibili. Per chi invece volesse tentare di uscire dall’Italia, può senz’altro optare per la Grecia, che offre numerose isole adatte alle famiglie, come Creta, Rodi e Corfù, tra buon cibo, storia, spiagge sabbiose e acque calme. Inoltre, molte località dispongono di parchi acquatici e strutture dedicate ai più piccoli. O per i più temerari, perché non provare qualcosa di diverso come la Foresta Nera in Germania? Meta ideale per le famiglie grazie ai suoi sentieri ben segnalati, ai parchi tematici e ai laghi balneabili; una visita al parco Europa-Park può essere un’ottima aggiunta alla vacanza.

SrdjanPav/shutterstock.com

Attività da svolgere durante le vacanze

Intrattenimento e stimoli sono fondamentali per i bambini, anche quando vanno in vacanza. Per questo è bene coinvolgerli in attività che sia davvero di loro interesse e a misura di bambino. Ma cosa possiamo fargli fare? Se siamo al mare, un grande classico è giocare con la sabbia, dalla costruzione dei castelli, alle buche, fino alle piste per biglie. Racchettoni, frisbee, pallavolo o altri giochi con la palla possono divertire e, soprattutto, tenere impegnati i bambini anche in attività fisiche. Oppure, perché non portarli a fare snorkeling in acque poco profonde e sicure, per esplorare il fondale marino? Per i momenti di pausa sotto l’ombrellone, è consigliato avere con sé anche libri, fumetti, carte, oppure giochi di società adatti alla loro età e comodi da portarsi dietro; per i più curiosi, esistono anche settimane enigmistiche o riviste con giochi per i più piccoli.

Se optate per la montagna, invece, nella lista delle cose da fare non possono mancare escursioni e passeggiate: scegliete percorsi facili e adatti ai bambini, magari con tematiche avventurose come cacce al tesoro. Sarebbe bello organizzare anche un picnic in un’area attrezzata in mezzo alla natura, permettendo ai bambini di giocare poi liberamente. Non dimenticate di visitare i rifugi montani che possono essere tappe interessanti dove i bambini possono scoprire la vita in alta quota e assaggiare piatti tipici. Per rinfrescarsi nelle giornate più calde, la montagna offre molte alternative, come fiumi balneabili, torrenti, spiagge nascoste con piscine naturali e cascate, per una giornata all’insegna del relax “into the wild”. Attenzione, però: la presenza di acqua non garantisce la possibilità di una nuotata in sicurezza. Quindi, leggete sempre bene i cartelli e informatevi sull’effettiva possibilità di balneazione e sui pericoli che fiumi e laghi nascondono e, soprattutto, non perdete mai d’occhio i bambini.

Cose da non fare durante una vacanza con i bambini

Dopo avervi dato alcuni consigli sulle cose da fare con i bambini, ecco alcune cose da non fare.

  • Mai sottovalutare la protezione solare: è fondamentale applicare la crema solare ogni due ore e dopo ogni bagno.
  • Esposizione al sole nelle ore centrali: se possibile, evitate di stare al sole diretto tra le 11 e le 16, quando i raggi UV sono più forti. Se siete al mare, munitevi di cappelli, occhiali da sole, e ombrelloni.
  • Sopravvalutare le capacità fisiche dei bambini: che abbiate previsto un tour tra città o borghi o escursioni in montagna, scegliete sempre percorsi adatti alla loro età e livello di energia. 
  • Dimenticare le pause: assicuratevi che i bambini abbiano il tempo di riposare e idratarsi frequentemente.
  • Imporre certe attività di svago, dando per scontato che a tutti i bambini piacciano. Ogni bambino è diverso: alcuni magari preferiscono rimanere con i genitori, altri sono in grado di rilassarsi e intrattenersi in autonomia con libri o altri giochi, altri ancora invece hanno bisogno di continui stimoli. Il nostro consiglio è di chiedere sempre il parere del bambino prima di obbligarlo a fare qualcosa. 

Organizzare una vacanza con i più piccoli può essere una grande avventura se si tiene conto delle loro esigenze e si pianifica con attenzione. Che si tratti di mare o montagna, l’importante è creare ricordi indimenticabili e garantire la sicurezza e il divertimento di tutta la famiglia.

Avete già scelto la vostra meta?


Immagine in evidenza di evgenyatamanenko/shutterstock.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia commento

    Nessun commento