Animale domestico: caneBenessereMamma e bambinoOsservatorio UnisaluteRagazza si allaccia le scarpe da corsaCoppia Terza EtàWelfare Aziendale Unisalute
anziani estate

Anziani in Estate: come garantire la migliore assistenza

Prendersi cura di chi prima si è preso cura di noi, rispettando un impegno che la natura stessa ci ha affidato, è una situazione che tutti prima o poi ci troviamo a vivere. Qualunque figlio farebbe il possibile per garantire la migliore assistenza alla propria madre o al proprio padre, ma non sempre è facile. Ciò vale soprattutto durante le vacanze estive, quando le città si svuotano e il caldo e l’afa mettono a rischio la salute delle persone in età avanzata.

Vediamo allora quali sono gli accorgimenti da seguire, le accortezze da prendere in considerazione e le strutture di riferimento per garantire un’adeguata assistenza agli anziani anche in estate.

Estate e Anziani: consigli ed accorgimenti da seguire

Affrontare il Caldo in Appartamento

La soluzione ideale per far fronte al caldo sarebbe portare i nostri cari in vacanza in un luogo fresco: una casa circondata dal verde, ad esempio, potrebbe essere la scelta giusta per non far patire loro il caldo. Non tutti gli anziani, però, hanno la possibilità e la voglia di spostarsi. A volte, infatti, non sono in grado di muoversi liberamente a causa di disabilità fisiche dovute all’età o alle varie patologie tipiche della terza età.

anziani estate a casa

In altri casi, sono proprio loro che non hanno voglia di spostarsi da casa, non sopportando l’idea di abbandonare le proprie abitudini. In queste situazioni, non bisogna forzare, piuttosto è utile farli sentire compresi, nel frattempo, adoperarsi per trovare soluzioni che permettano loro di affrontare con serenità, anche in casa, i disagi legati all’estate. Tra le mura domestiche, infatti, si possono seguire alcuni piccoli accorgimenti che per maggior chiarezza vogliamo riportare in una lista: alcuni, sono tratti direttamente dal sito Ministero della Salute:

  • Verificare la possibilità di oscurare le finestre durante le ore in cui la luce del sole risulta più forte (con tende, persiane, ecc.)
  • Controllare il corretto funzionamento dell’impianto di climatizzazione, se presente
  • Installare termometri nelle stanze per tenere sotto controllo la temperatura
  • Inumidire l’atmosfera: posizionare una ciotola piena di acqua in ogni stanza può aiutare a compensare la secchezza dell’aria

Inoltre, è opportuno assicurarsi che gli anziani:

  • Bevano costantemente durante la giornata, non solo mentre consumano i pasti principali
  • Seguano una dieta equilibrata e adatta alle loro condizioni di salute, considerando anche il clima

Volontari e Strutture Assistenziali

strutture anziani

Se si va in vacanza e si lascia il proprio genitore anziano a casa è utile sapere, inoltre, che in città esistono moltissimi volontari che operano per associazioni e strutture, nate proprio per dare loro assistenza nei periodi più critici. Ne è un esempio la Croce Bianca, una Onlus, presente quasi in tutte le città d’Italia. In estate, può risultare utile contattarli per usufruire del loro servizio di trasporto per gli spostamenti legati ad accertamenti diagnostici, esami medici, ecc…

Ma la Croce Bianca non è l’unica: un altro contatto da segnare in agenda è Auser, associazione di volontari impegnati nel valorizzare il ruolo degli anziani nella società, le cui sedi sono distribuite su tutto il territorio nazionale. Infine, nella maggior parte delle città italiane sono presenti cooperative sociali che prestano assistenza per anziani, anche di tipo non sanitario. Prima di partire per le vacanze, vi consigliamo quindi di recarvi presso gli uffici dedicati ai servizi socio-sanitari del vostro Comune e chiedere informazioni.

Il problema della Solitudine

Durante il periodo estivo la città si svuota, i servizi vengono ridotti, nei condomini si rimane in pochi e chi rimane da solo, dopo una certa età, spesso avverte un senso di malinconia e solitudine. Se state per partire in vacanza e i vostri genitori non possono, o non hanno modo di spostarsi da casa per venire con voi, per ovviare al problema potete pensare di assumere una persona di fiducia, ad esempio: una badante. Certo, scegliere non è facile: per venirvi incontro, in un precedente articolo vi abbiamo già dato qualche consiglio sui criteri da prendere in considerazione. Spesso, pensare di affidare i propri cari ad un estraneo può provocare qualche senso di colpa, tuttavia, chiedere aiuto per assicurare maggiore assistenza ai propri cari non vuol dire venir meno alle proprie responsabilità.

anziani badante

Per partire in vacanza in tutta serenità potete, inoltre, prendere in considerazione l’ipotesi di affidarvi alla tecnologia. Esistono infatti dei dispositivi molto semplici da utilizzare, che tramite chiamata telefonica, vi avvisano in caso d’emergenza o di necessità. Si tratta in genere di piccoli apparecchi da indossare al collo o al polso, che consentono di registrare in memoria più numeri telefonici, raggiungibili premendo semplicemente un pulsante. Ne è un esempio il Telesalvalavita Sistema Beghelli, una soluzione utile che potete acquistare online con vantaggiosi sconti se avete stipulato una Polizza UniSalute.

Andare in vacanza è un diritto che abbiamo tutti. Partire in completa serenità, anche se il proprio genitore anziano rimane a casa, è un privilegio che ci si può permettere solo dopo aver seguito i giusti accorgimenti ed aver trovato soluzioni utili per garantire massima assistenza ai nostri cari anziani, anche da lontano.

E voi, vi siete mai rivolti a delle strutture assistenziali per anziani in estate?

 

Adriana Angelieri
Siciliana d'origine, bolognese d'adozione, si occupa di Alimentazione, Benessere e Sport.

COMMENTA