Non lasciare che frequenti problemi di digestione influiscano sul tuo umore

Aiuta la tua digestione in estate: i consigli di UniSalute

L’estate, soprattutto alle nostre latitudini, porta con sé giornate calde e soleggiate che mettono alla prova il nostro organismo, complici magari anche le tanto attese vacanze e il loro implicito invito a… sgarrare un po’ nelle abitudini alimentari.

Tutto questo può comportare qualche disturbo dovuto alla digestione lenta.
Infatti, tra pranzi al mare, tavolate al rifugio in montagna, aperitivi con gli amici e cene all’aperto, durante questa stagione può capitare di incorrere in qualche fastidio o disturbo digestivo: i più comuni sono gastrite, dispepsia e reflusso gastroesofageo.

La gastrite si riconosce da bruciore all’altezza della bocca dello stomaco o dolore al centro del petto che può associarsi a gonfiore, nausea e calo dell’appetito.
La dispepsia è in sostanza un rallentamento dell’attività dello stomaco, che tarda a svuotarsi: i sintomi tipici sono infatti senso di gonfiore e pesantezza allo stomaco dopo i pasti, a volte insieme a sonnolenza e difficoltà a concentrarsi.
Infine, il reflusso gastroesofageo, dovuto alla incompleta chiusura della valvola del cardias durante la digestione, si presenta con un bruciore di stomaco che compare sia dopo i pasti sia durante la notte.

Ma con qualche accorgimento e i giusti alimenti, possiamo goderci le nostre giornate e serate estive evitando fastidiosi sintomi.
Vediamo prima di tutto cosa può causare l’insorgere di questo problema.

Ricordati di bere almeno due litri di acqua al giorno per favorire la digestione

Perché la digestione rallenta in estate?

Le cause della digestione lenta in estate possono essere diverse. Analizziamo di seguito le più comuni.

Caldo: le alte temperature tendono a rallentare in assoluto il nostro metabolismo, incluso quindi quello digestivo.

Disidratazione: con il caldo sudiamo di più, perdendo liquidi e sali minerali importanti che normalmente devono essere impiegati per la digestione.

Cambiamenti nella dieta: in estate tendiamo a consumare maggiormente cibi freddi, ricchi di grassi e zuccheri, e assumiamo invece meno fibre, che sono però preziose per favorire la digestione.

Stress: non nascondiamocelo, le vacanze dovrebbero essere un periodo di relax, ma a volte invece sono fonte di stress per via di programmazioni, prenotazioni, preparazione dei bagagli, viaggi, imprevisti e… fermiamoci qui! Come sappiamo, lo stress può influenzare negativamente la digestione.

In estate fai attività fisica per migliorare la digestione

Come favorire una buona digestione in estate

Cosa fare, dunque, per limitare il più possibile i fattori negativi? Per fortuna, esistono diversi modi per migliorare la digestione durante l’estate. Scopriteli insieme a noi e vedrete che si tratta di accorgimenti tanto semplici quanto efficaci.

  1. Seguite una dieta mediterranea
  • Ricca di frutta e verdura:questi alimenti sono ricchi di fibre, che aiutano a regolarizzare l’intestino e favoriscono la digestione. Scegliete frutta e verdura di stagione, come pomodori, insalata, zucchine, melone e anguria.
  • Con cereali integrali:i cereali integrali, come riso integrale, pasta integrale e pane integrale, forniscono fibre e nutrienti importanti per l’equilibrio e la salute dell’apparato digerente.
  • Con pesce azzurro:il pesce azzurro, come sardine, sgombri e alici, è ricco di omega-3, che hanno proprietà antinfiammatorie e digestive.
  • Con olio extravergine di oliva:l’olio extravergine di oliva è un condimento prezioso per la salute, perché è ricco di grassi buoni che favoriscono la digestione.
  1. Bevete molta acqua
    È importante bere almeno due litri di acqua al giorno per rimanere idratati e favorire la digestione. Potete anche bere tisane digestive a base di finocchio, menta o camomilla.
  2. Fate pasti regolari
    Evitate di saltare i pasti e consumate piuttosto piccoli e frequenti pasti durante il giorno. Questo aiuterà a non appesantire la digestione.
  3. Masticate bene
    Non abbiate fretta, masticare bene i cibi aiuta a facilitare la digestione e a prevenire i bruciori di stomaco. E poi si gustano meglio i sapori!
  4. Evitate cibi grassi e zuccherati
    Limitate il consumo di fritti, insaccati, dolci e bevande gassate. Questi cibi, a causa della loro composizione, possono rallentare la digestione e causare disturbi digestivi.
  5. Fate attività fisica regolarmente
    L’attività fisica aiuta a migliorare la digestione e a mantenere un peso corporeo equilibrato. Cercate di fare almeno 30 minuti di attività fisica moderata ogni giorno.
  6. Gestite lo stress
    Lo stress può influenzare negativamente la digestione. Cercate di rilassarvi e di gestire lo stress, possono essere d’aiuto alcune tecniche come yoga, meditazione o respirazione profonda.
  7. Se necessario, assumete fermenti lattici
    I fermenti lattici possono contribuire a riequilibrare la flora intestinale e a migliorare la digestione. Potete assumerli sotto forma di integratori o consumando yogurt bianco naturale.

Ora abbiamo schiarito le idee, sì, ma possiamo immaginare che a questo punto vi stiate ponendo la domanda: “E quindi, cosa mangiamo?” Nessun problema, abbiamo per voi qualche spunto e vi invitiamo a scoprirlo qui sotto, ricordando sempre di affidarvi ai consigli del vostro medico in caso di eventuali intolleranze alimentari, allergie e patologie.

Alcuni alimenti dalle proprietà digestive

Il finocchio è un ortaggio ricco di fibre e oli essenziali che aiutano a digerire e a ridurre i gas intestinali.

Lo zenzero ha proprietà digestive e antinfiammatorie. Potete consumarlo fresco, sotto forma di tisana o come integratore.

La menta è un’erba aromatica che aiuta a rilassare lo stomaco e a ridurre i crampi addominali. È ottimo consumarla fresca, sotto forma di tisana o come integratore.

L’aloe vera ha proprietà digestive e lenitive. Potete consumarla sotto forma di succo o gel.

Una dieta sana ed equilibrata come la dieta mediterranea elimina problemi di digestione lenta

Estate a cuor leggero e… stomaco pure!

Seguendo questi consigli potrete migliorare la vostra digestione durante l’estate e godervi le vostre vacanze allontanando sintomi digestivi fastidiosi.

Ricordate che è importante ascoltare il vostro corpo e adattare l’alimentazione alle vostre esigenze individuali. In caso di disturbi digestivi persistenti, è consigliabile consultare un medico o un nutrizionista.

Se volete approfondire le tematiche legate all’alimentazione sana e al benessere, vi invitiamo a visitare le altre pagine della sezione A Tavola in Salute del nostro blog.

Fonti

www.humanitas.it
www.iss.it
www.fondazioneveronesi.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Invia commento

    Nessun commento