Animale domestico: cane Benessere Mamma e bambino Osservatorio Unisalute Ragazza si allaccia le scarpe da corsa Coppia Terza Età Welfare Aziendale Unisalute
denti in gravidanza

La Salute dei Denti in Gravidanza

La gravidanza è un momento speciale nella vita di una donna. Un periodo, caratterizzato da grandi emozioni ma anche da complessi cambiamenti fisiologici che possono influire sulla salute della mamma e su quella del nascituro. Condizioni ottimali di bocca e denti della donna durante l’attesa, sono, infatti, fondamentali sia per il miglior esito della gravidanza che per la salute orale del nascituro (anche nella vita adulta).

Questo viene confermato da alcuni studi che rivelano un’associazione tra infezioni gengivali della mamma ed alcune complicazioni durante crescita del feto. Gli importanti cambiamenti che subisce il corpo della mamma durante l’attesa, riguardano anche la bocca e i denti.

cura-dei-denti-in-gravidanza

 

La prima regola da seguire è sicuramente relativa ad un corretto apporto nutrizionale. In questo periodo infatti, l’alimentazione ottimale dovrebbe contenere tutti i principi nutritivi: proteine, carboidrati, vitamine, sali minerali, zuccheri, grassi e fibre.

Può accadere a volte che le donne in gravidanza sentano la necessità di fare scorpacciate di alimenti che prima non avevano mai considerato, l’importante è non esagerare e cercare di evitare i prodotti più calorici e meno utili come ad esempio i dolciumi e i condimenti troppo grassi. In particolare, gli zuccheri, sono dannosi anche per i denti.

Denti in Gravidanza: come e perché prendersene cura

Perché è importante prendersi cura dei denti in gravidanza? Quali sono i rischi?

Come abbiamo già detto, durante i nove mesi di attesa, la donna va incontro a numerosi cambiamenti ormonali che riguardano anche la risposta immunitaria. Tutto ciò favorisce disturbi alle gengive, che in questo periodo assumono un colore diverso, da rosa pallido a rosa scuro, e a volte risultano anche più gonfie provocando piccoli fastidi.

Si rischia la comparsa o il peggioramento di malattie come la parodontite: un’infiammazione dei tessuti parodontali (ovvero quelli che garantiscono l’attacco dei denti e l’integrità dei tessuti coinvolti nella masticazione), determinando un leggero distaccamento dei denti dall’alveolo, la cavità che contiene l’elemento dentario. Le conseguenze possono essere: mobilità dentale, sanguinamento gengivale, ascessi e suppurazioni.

perche-e-importante-prendersi-cura-dei-denti-in-gravidanza

Verso il terzo mese, in particolare, molte donne contraggono un altro tipo di infiammazione alle gengive, chiamata “epulide gravidica” o “granuloma piogenico”, che porta alla formazione di piccole escrescenze che però spariscono dopo il parto.

Inoltre, alcune condizioni come l’iperemesi gravidica o la malattia da reflusso esofageo, causa di vomito e nausea molto frequenti, possono provocare l’insorgenza di erosioni dello smalto e carie dentali. In questi casi, si consiglia di risciacquare la bocca con acqua e bicarbonato per neutralizzare l’acidità dell’ambiente orale.

4 Regole da seguire per avere Denti sani in Gravidanza

  1. Presta massima attenzione all’igiene orale con l’uso quotidiano di spazzolino e dentifricio dopo ogni pasto;
  2. Durante il primo trimestre rivolgiti al dentista per una visita di controllo;
  3. Limita la frequenza di assunzione di zuccheri, soprattutto fuori pasto;
  4. Consulta il dentista ai primi sintomi di fastidio alle gengive o ai denti, così che sia possibile intervenire il più precocemente possibile.

4-regole-per-denti-sani-in-gravidanza

Cosa puoi fare per i denti del tuo bambino?

I primi denti da latte cominciano a formarsi al 4° mese di gravidanza. Perché spuntino e diventino visibili bisognerà aspettare fino al 6° mese di vita. Già durante la gravidanza, però, si può fare molto per la salute dei denti del bambino, ad esempio:

  • Seguire una dieta il più possibile varia avendo cura di consumare alimenti che contengono calcio come latte e formaggi.
  • Nel recente passato si è molto insistito sulla somministrazione di fluoro nella gravidanza, nell’ipotesi che questo a sua volta potesse “irrobustire” i primi denti da latte che si sviluppano già dal 6 mese di gravidanza. L’uso del fluoro, consigliato in generale ed in tale circostanza, è stato da più parti contestato, soprattutto per eventuali effetti collaterali sia durante la gravidanza che nel corso della vita. Pertanto non appare più raccomandabile quanto il calcio di cui sopra.

cosa-fare-per-i-denti-del-tuo-bambino

Le raccomandazioni del Ministero della Salute

Riconoscendo l’importanza della prevenzione per quanto riguarda la salute orale delle gestanti, anche il Ministero della Salute si è mosso, stilando una serie di indicazioni volte al miglioramento delle condizioni di bocca e denti durante la gravidanza. Basate sull’evidenza scientifica, queste indicazioni sono state raccolte in un unico documento: Raccomandazioni per la promozione della salute orale in età perinatale.

E voi, pensate di prendervi abbastanza cura dei vostri denti in gravidanza? Da parte nostra, le raccomandazioni non sono mai abbastanza, il consiglio è quello di non sottovalutare i rischi e, conoscendo bene i costi delle prestazioni dentistiche in Italia, prendere in considerazione le polizze assicurative dedicate alle cure odontoiatriche.

Comitato Scientifico UniSalute
Fanno parte del Comitato Scientifico nove medici specialisti in varie discipline che offrono il loro contributo attraverso utili consigli su vari temi legati alla salute, al benessere e a corretti stili di vita. Le informazioni fornite all’interno di questo blog hanno carattere divulgativo e non sostituiscono in nessun caso il parere del medico.

COMMENTA