Animale domestico: cane Benessere Mamma e bambino Osservatorio Unisalute Ragazza si allaccia le scarpe da corsa Coppia Terza Età Welfare Aziendale Unisalute
Mancanza di sonno

Insonnia e cambio di stagione: cosa succede quando dormiamo poco?

Durante i cambi di stagione, con le le giornate che si accorciano o si allungano e le temperature che variano continuamente, può capitare di sentirsi giù di corda e avvertire un leggero malessere. Ci sono ragioni biologiche ben precise: l’organismo, infatti, ha la necessità di adattarsi, e fortunatamente per la maggior parte delle persone questo avviene in maniera inconsapevole e naturale. Ad altre, però, soprattutto anziani, bambini e a chi ha una vita particolarmente stressante, tale meccanismo crea qualche problema, evidenziato soprattutto dalla mancanza di sonno.

Numerosi studi suggeriscono che dormire poco e provare un malessere stagionale siano da ricondurre a un’alterazione del ciclo della melatonina, l’ormone della ghiandola pineale che si occupa della regolazione sonno-veglia. Vediamo a cosa prestare attenzione, quindi, per riconoscere il disturbo e sottoporsi alle visite e alle terapie più idonee per risolverlo.

Mancanza di sonno e cambio di stagione: 10 segnali da non sottovalutare

La mancanza di sonno non si manifesta sempre con sintomi chiari e inequivocabili. Sbadigliare in continuazione, avere la necessità di fare dei sonnellini nell’arco della giornata, oppure alzarsi dal letto alla mattina con enorme fatica (anche dopo una notte di buon sonno), sono solo alcuni dei segnali che il nostro corpo ci invia per indicare un’eccessiva deprivazione del sonno.

Il dott. Marco Baroni, responsabile dell’area pneumologica di Sonnomedica, centro medico nazionale dedicato alla medicina del sonno, ha raccolto i 10 segnali poco conosciuti che possono indicare che non dormiamo abbastanza, e che possono manifestarsi più facilmente con il cambio di stagione.

Hai fame tutto il giorno

Fame

Quando si dorme poco, si verifica un piccolo squilibrio ormonale, che fa sì che nel corpo ci sia una maggiore concentrazione di alcuni tipi di ormoni rispetto ad altri. Questa situazione porta a delle precise conseguenze, come un continuo senso di fame o un aumento di peso, entrambi legati alla modificazione del metabolismo causata dalla mancanza di sonno

Sei scontroso e irritabile senza alcun motivo

Questa è un’altra conseguenza negativa dello stato chimico cerebrale causato da un sonno insufficiente. Quando avviene questo squilibrio ormonale, un effetto tipico è proprio il cambiamento di umore. Ad esempio si può essere lamentosi senza alcun motivo o sentirsi innervositi anche dalle cose più insignificanti, o intrappolati in una sorta di “limbo emozionale”. Del resto, non dimentichiamoci mai che i disturbi del sonno e quelli dell’umore vanno sempre di pari passo.

Non riesci a prendere anche delle semplici decisioni

Se anche una normale domanda come “cosa mangiamo per cena?” ti crea difficoltà, questo potrebbe indicare che non dormi abbastanza. La mente, proprio come il corpo, ha bisogno di un adeguato riposo: senza di questo, il processo necessario a prendere le decisioni rallenta e diventa anche più difficile concentrarsi.

Prendi tutti i virus che ci sono in giro

Virus

Anche il sistema immunitario ha bisogno del giusto riposo per poter funzionare al meglio. Infatti, in una situazione di mancanza di sonno il nostro sistema immunitario non è abbastanza forte da debellare velocemente i virus con cui entra in contatto e questo significa che si è più soggetti a prendere il raffreddore o l’influenza, impiegandoci parecchio tempo prima di riuscire ad eliminarli.

Sei più maldestro

Anche le abilità motorie sono influenzate negativamente dalla mancanza di sonno. Infatti, senza il giusto riposo il cervello lavora meno efficacemente e i messaggi inviati ai muscoli arrivano più lentamente o in ritardo, motivo per cui spesso gli oggetti cadono dalle mani. Se lavori usando utilizzando computer, macchinari o strumenti manuali, noterai subito una minore destrezza.

La tua vita sessuale è sottotono

Vita sessuale sottotono

 

La mancanza di sonno causa squilibri ormonali che influenzano negativamente anche la libido, per cui la soluzione migliore non è l’utilizzo di medicine, ma ritrovare il sonno perduto.

Ti sembra di avere meno memoria

Improvvisamente dimentichi nomi, numeri di telefono o altre informazioni solitamente familiari. Spesso non trovi la parola che cerchi o ti sfuggono le parole, pur avendole “sulla punta della lingua”. Oppure hai maggiori difficoltà del solito a comprendere quello che leggi. Il motivo è che se il cervello è stanco anche l’uso della memoria viene influenzato negativamente.

Hai difficoltà visive

La tua vista sembra leggermente alterata, anche se una visita dall’oculista indica che è tutto a posto. Gli occhi si muovono grazie a dei muscoli, che possono essere affaticati dalla mancanza di riposo, che non gli permette di “ricaricarsi” completamente. Proprio per questo la mancanza di sonno potrebbe causare anche delle difficoltà visive, ad esempio nel localizzare o nel mettere a fuoco gli oggetti.

Hai una pelle dal colorito spento o con imperfezioni

Pelle colorito spento

Durante il sonno il corpo lavora anche a livello cellulare, curando e riparando le cellule della pelle. Se non garantiamo al corpo un sonno adeguatamente profondo per favorire queste normali operazioni, la nostra pelle potrebbe apparire invecchiata, spenta, con maggiori rughe e macchie cutanee.

Di recente hai avuto qualche piccolo incidente in auto

La deprivazione del sonno è una delle cause principali dell’eccessiva sonnolenza alla guida, che si manifesta anche se non ci si addormenta al volante. Se in un breve arco di tempo avete avuto anche solo un paio di incidenti di piccola entità in auto (piccoli tamponamenti, ammaccature, strisciate), questo dovrebbe essere un segnale da non sottovalutare.

In presenza di uno o più di questi sintomi è utile approfondire il problema: “per valutare meglio la qualità del proprio sonno è possibile sottoporsi a un esame specialistico, la polisonnografia cardiorespiratoria. Si tratta di un esame molto semplice e non invasivo, dove un tecnico specializzato applica al torace e alle narici del paziente degli elettrodi che registrano i cambiamenti di postura e movimenti del paziente. In base a

questi parametri il medico stabilisce la gravità del disturbo e con quale terapia intervenire”, specifica il dottor Baroni.

Ora che sapete quali sono i segnali che indicano una mancanza di sonno sulla quale intervenire, non ci sono più scuse per aspettare: perché la qualità del sonno incide sulla qualità della vita e bisogna prendersene cura come per gli altri aspetti che riguardano la salute. Siete d’accordo?

Il team di Sonnomedica
Sonnomedica è un centro medico dedicato esclusivamente alla cura dei disturbi del sonno, che si avvale di una equipe composta da una grande varietà di medici specializzati, in grado di affrontare ogni situazione con un approccio multidisciplinare.

2 Commenti

  1. Marilena ha detto:

    Il sonno è salutare ma anche molto delicato, basta un cattivo pensiero o una preoccupazione per comprometterlo. Anche una cena pesante o qualcosa di indigesto impediscono un sonno ristoratore.
    Le abitudini che dobbiamo cambiare sono sopratutto quelle meno salutari per il nostro benessere.

    1. Il blog di UniSalute ha detto:

      Siamo assolutamente d’accordo Marilena 🙂

COMMENTA